Menu di servizio

Contatti  |

Profilo utente

Il sito Internet di 'Assistenza on line al Portale di Giustizia tributaria' offre

  • Leggi tutto

    in navigazione pubblica, una informativa per Cittadini e Professionisti su abilitazione e accesso al Processo Tributario Telematico e una panoramica dei servizi del Portale per i Giudici Tributari

    in navigazione riservata, solo previa autenticazione al Portale, una informativa sui servizi a disposizione dei Giudici Tributari.

Menu principale

Compilazione web e deposito cartaceo Ricorso

La funzionalità permette di compilare la NIR cartacea per i ricorsi da depositare in seguito in Commissione Tributaria Provinciale.

I dati relativi al procedimento dai quali verrà prodotta la stampa della NIR sono inseriti mediante la compilazione a schede.

L’utente è guidato in base a:

  • numero degli elementi dichiarati;
  • stato della compilazione delle schede del ricorso.

All'utente è presentata la scheda da acquisire per completare i dati e sono segnalate graficamente le schede complete e quelle da completare.

Le schede che compongono il procedimento sono:

  • Dati generali

    La scheda Dati generali permette di acquisire o variare i dati generali del ricorso.

    Dati da indicare nella scheda:

    • Parte Ricorrente;
    • Richiesta Trattazione Pubblica Udienza;
    • Istanza di sospensione;
    • La parte si avvale di un difensore abilitato;
    • Recapito telefonico per eventuali comunicazioni.

    Elementi da acquisire/Elementi già acquisiti:

    • Parti ricorrenti n° *;
    • Parti resistenti n° *;
    • Atti impugnati n° *;
    • Rappresentanti dei ricorrenti n° ;
    • Difensori dei ricorrenti n°;
    • Notifiche ricorso n°;
    • Allegati n°.
  • Ricorrenti

    La scheda Ricorrenti permette di acquisire o variare le parti ricorrenti.

    Dati da indicare nella scheda:

    • Tipologia ricorrente * deve essere distinta, utilizzando il pulsante di scelta singola, fra: Agenzie Fiscali, Società di Riscossione ed Altro. In caso di scelta della voce Agenzie Fiscali viene mostrata la lista delle Agenzie (Agenzia Entrate e Territorio; Agenzia Dogane e Monopoli) mentre per la voce Altro viene mostrata la lista degli altri soggetti (Comune/Provincia/Regione, Commissione Tributaria,  Camera di Commercio, Persona Fisica/Altro Soggetto, Altri Enti);

    Dettagli:

    • Natura Giuridica * prevista e obbligatoria solo nel caso di Persona Fisica/Altro Soggetto;
    • Codice Fiscale / P. IVA * previsto e obbligatorio solo nel caso di Persona Fisica/Altro Soggetto;
    • Sesso * del ricorrente previsto e obbligatorio nel caso di persona fisica;
    • in caso di persona fisica l'utente, se il ricorrente si presenta in qualità di erede, seleziona il check In qualità di erede di e indica
      il Cognome *, il Nome *, il CF * (codice fiscale) del soggetto di cui è erede e la Data in cui ne è divenuto erede;
    • Cognome/Denominazione *
      campo obbligatorio a libera digitazione nel caso di Persona Fisica/Altro Soggetto o selezionato da un'apposita lista caricata in funzione della provincia della Commissione Tributaria Provinciale scelta nella scheda Dati Generali e del tipo di ente, nel caso di ente impositore;
    • Nome * obbligatorio nel caso di Persona Fisica;
    • Ulteriori Informazioni (ad esempio pseudonimo del ricorrente);
    • Data di nascita *, Provincia di nascita *, Comune di nascita *, Stato di nascita * solo nel caso di persona fisica.

    Dati Residenza/Sede legale:

    • Indirizzo *, Provincia *, Comune *, CAP, Stato *, Indirizzo di posta elettronica con l'informazione se si tratta di Indirizzo di PEC.
  • Rappresentanti

    La scheda Rappresentanti permette di acquisire o variare i dati del rappresentante.

    Dati da indicare nella scheda.

    Dati rappresentante:

    • Tipo Rappresentante *, selezionabile in una lista tra le voci: rappresentante legale, tutore, curatore, liquidatore, procuratore, altro;
    • Codice Fiscale *;
    • Cognome/Denominazione *;
    • Nome * ;
    • Ulteriori informazioni (ad esempio pseudonimo del rappresentante);
    • Data nomina *.

    Residenza/Sede legale:

    • Indirizzo *, Provincia *, Comune *, CAP, Stato *, Indirizzo di posta elettronica con l'informazione se si tratta di Indirizzo di PEC.

    Rappresentante di:

    • l'utente deve indicare i nomi dei ricorrenti rappresentati selezionandoli dalla lista fornita dal sistema. Nella lista sono presenti tutti i nominativi acquisiti in precedenza con le schede Ricorrenti.
  • Difensori

    La scheda Difensori permette di acquisire o variare i dati del difensore.

    Dati da indicare nella scheda.

    Dati Difensore abilitato:

    • Codice Fiscale *;
    • Cognome/Denominazione *;
    • Nome *;
    • Ulteriori informazioni (ad esempio pseudonimo del difensore);
    • Data nomina *;
    • Residenza/Sede legale: Indirizzo *, Provincia *, Comune *, CAP, Stato *, Indirizzo PEC **.
    • Ordine Professionale/Elenco di  appartenenza, Tessera N°;
    • Selezionare i nominativi dei ricorrenti difesi
      l'utente deve indicare i nomi dei ricorrenti che rappresenta selezionandoli dalla lista fornita dal sistema. Nella lista sono presenti tutti i nominativi acquisiti in precedenza con le schede Ricorrenti;
    • Ricorrenti difesi.

    ** in caso di mancata indicazione del campo, verrà applicata una maggiorazione del 50% del contributo unificato

  • Domicilio eletto

    La scheda Domicilio eletto permette di acquisire o variare il domicilio eletto dal ricorrente.

    L’elezione di domicilio presso il difensore è proposta automaticamente se, in Dati generali, si è indicato che la parte si avvale di un difensore abilitato, in caso contrario, è preselezionata l’elezione di domicilio presso l’indirizzo del ricorrente.

    Per indicare un domicilio differente l’utente deve selezionare:

    • ricorrenti per cui eleggere il domicilio, dalla lista proposta;
    • domicilio eletto scelto dal menu Elezione di domicilio presso;
    • cliccare il pulsante Inserisci Elezione Domicilio.
  • Parti resistenti

    La scheda Parti Resistenti permette di acquisire o variare le parti resistenti.

    Dati da indicare nella scheda:

    • Tipologia parte resistente *, da selezionare tra la voce PARTE RESISTENTE e la voce ALTRA PARTE RESISTENTE;
    • Tipologia soggetto resistente * da scegliere fra Ente Impositore, Persona Fisica/Altro Soggetto e Società di Riscossione. In caso di scelta della voce Ente Impositore viene mostrata la lista (Agenzia Dogane e Monopoli, Agenzia Entrate, Altri uffici, Camere di Commercio, MEF - Segreteria Commissioni Tributarie, Regione - Provincia - Comune) mentre per la voce Persona Fisica/Altro Soggetto viene mostrata la lista (Persona Fisica, Impresa Individuale/Familiare, Lavoratore Autonomo/Associazioni Professionisti, Consorzi, Cooperative, Enti Non Commerciali/Onlus, Fondazioni, Società di Capitali ed Enti Equiparati, Società di Persone ed Enti Equiparati, Soggetti Non Residenti Altro).

    Dettagli:

    • Tipo ente * prevista e obbligatoria solo nel caso di Ente Impositore;
    • Provincia * prevista e obbligatoria solo nel caso di Ente Impositore;
    • Denominazione Ufficio * prevista e obbligatoria solo nel caso di Ente Impositore;
    • Natura Giuridica * prevista e obbligatoria solo nel caso di Persona Fisica/Altro Soggetto;
    • Sesso * del resistente;
    • in caso di persona fisica l'utente, se il ricorrente si presenta in qualità di erede, seleziona il check In qualità di erede di e indica
      il Cognome *, il Nome *, il CF * (codice fiscale) del soggetto di cui è erede e la Data in cui ne è divenuto erede;
    • Codice Fiscale *;
    • Cognome/Denominazione *
      campo obbligatorio a libera digitazione nel caso di Persona Fisica/Altro;
    • Nome * obbligatorio nel caso di Persona Fisica;
    • Data di nascita * Provincia *, Comune di nascita *, Stato di nascita * solo nel caso di persona fisica.

    Residenza/Sede legale:

    • Indirizzo, Provincia, Comune, CAP, Indirizzo di PEC.

    • Data notifica ricorso al resistente.
  • Atti impugnati

    La scheda Atti Impugnati permette di acquisire o variare gli atti impositivi del ricorso.

    Dati da indicare nella scheda.

    Atti impugnati:

    • Denominazione Ufficio *, da selezionare in una lista con le denominazioni degli uffici resistenti che hanno emesso l’atto impugnato acquisito in precedenza e con la possibilità di inserire un nuovo ufficio diverso da quello indicato fra le parti resistenti;
    • Presenza istanza di sospensione dell’atto;
    • Tipologia Atto *, da selezionare in una lista;
    • Presentato Reclamo-Mediazione (art. 17-bis del D.Lgs. 546/92) ;
    • Numero Atto e Data Notifica atto *;
    • Importo complessivo dell’atto *;
    • Valore controverso con l’indicazione se si tratta di tributo o sanzione oppure, in alternativa, l’indicazione di Atto di valore indeterminabile;
    • Contributo unificato * dovuto per l’atto; se l’utente non è in possesso del dato può farlo calcolare automaticamente dal sistema selezionando il tasto Calcola CU.

    Imposte:

    • Materia
      • Materia procedimentale* dizioni da selezionare da una lista.
    • Imposta
      • Tipo imposta *, Imposta, Importo maggior imponibile, Importo sanzioni e Importo interessi (obbligatori se l’utente che presenta il ricorso è un ufficio), Anno di Imposta .
    • Parti collegate all’atto
      • Soggetti collegati da selezionare in una lista contenente le parti ricorrenti e resistenti. Ogni parte deve essere collegata ad almeno un atto impositivo.
  • Calcolo CU

    La scheda Calcolo CU permette di acquisire o variare i dati di pagamento del contributo unificato.

    L’utente deve indicare se si richiede la prenotazione a debito o il patrocinio a spese dello Stato oppure, in alternativa, i dati relativi al pagamento. In quest’ultimo caso dovrà indicare, per ogni versamento:

    • la modalità di pagamento utilizzata (F23, conto corrente, contrassegno, altro);
    • l’importo versato;
    • gli estremi di pagamento (codice ABI, c/c postale, n. di contrassegno);
    • la data di pagamento.
  • Validazione

    La scheda Validazione fornisce un riepilogo della NIR inserita e offre la possibilità di:

    • stampare, nel formato di bozza;
    • validare.

    Una volta effettuata correttamente l’operazione di validazione la NIR non è più modificabile ed è possibile stamparla, nel formato definitivo, da presentare alla Commissione Tributaria Provinciale di competenza.

  • Suggerimenti

Piè di pagina