Menu di servizio

Contatti  |

Profilo utente

Il sito Internet di 'Assistenza on line al Portale di Giustizia tributaria' offre

  • Leggi tutto

    in navigazione pubblica, una informativa per Cittadini e Professionisti su abilitazione e accesso al Processo Tributario Telematico e una panoramica dei servizi del Portale per i Giudici Tributari

    in navigazione riservata, solo previa autenticazione al Portale, una informativa sui servizi a disposizione dei Giudici Tributari.

Menu principale

  • Ti trovi in:
  • Home
  • /
  • Come fare per
  • /
  • Consultare i dati del fascicolo del telecontenzioso

Consultare i dati del fascicolo del telecontenzioso

Consultare i dati del fascicolo del telecontenzioso, permette di, dopo avere effettuato il deposito tramite "PTT":

  • accedere al fascicolo processuale informatico;
  • consultare tutti gli atti depositati dalle parti ed i provvedimenti emanati dal giudice.

Vengono di seguito descritte le operazioni di:

  • Accesso

    Per accedere al Telecontenzioso occorre utilizzare il link presente all’interno dell’applicazione del Processo Tributario Telematico oppure quello a disposizione nel Portale della Giustizia Tributaria.

    Tutti gli utenti abilitati all’utilizzo del Processo Tributario Telematico, sono automaticamente abilitati all’utilizzo dell’applicazione del Telecontenzioso.

    Gli utenti abilitati all’area riservata del Portale del Federalismo Fiscale, qualora autorizzati all’utilizzo del Telecontenzioso, possono accedere all’applicazione tramite apposito link messo a disposizione nella suddetta area riservata.

    Categorie di utenti

    L'utente appartenente alle Agenzie Fiscali (Dogane e Monopoli, Entrate) che ha necessità di accedere all’applicazione del Telecontenzioso deve richiedere al proprio responsabile di inoltrare la relativa richiesta, tramite l’indirizzo e-mail df.utenzeesterne@mef.gov.it, agli uffici della DSIF-Dipartimento Finanze per ottenere l’abilitazione.
    Ad oggi l’utente appartenente all’Agenzia del Demanio non può accedere all’applicazione del Telecontenzioso.
    Per le sole problematiche relative all’utenza (censimento, profilazione, reset password) l’utente dovrà inoltrare all’e-mail df.utenzeesterne@mef.gov.it ogni segnalazione o richiesta in merito.
    Per problematiche diverse, l’utente deve contattare il call-center dedicato al numero 800.051.052.


    L'utente appartenente alla Camera di Commercio, che ha necessità di accedere al Telecontenzioso, deve chiedere al proprio responsabile di inoltrare la relativa richiesta, tramite l’indirizzo e-mail df.utenzeesterne@mef.gov.it, agli uffici della DSIF-Dipartimento Finanze per ottenere la relativa abilitazione.
    Per effettuare il cambio password, il suddetto utente deve utilizzare l’apposito link https://passpint.finanze.it/passport/.
    Per le sole problematiche relative all’utenza (censimento, profilazione, reset password), l’utente dovrà inoltrare all’e-mail df.utenzeesterne@mef.gov.it ogni segnalazione o richiesta in merito.
    Per problematiche diverse, l’utente deve contattare il call-center al numero 800.051.052.


    L'utente appartenente all’ Avvocatura dello Stato, che ha necessità di accedere all’applicazione del Telecontenzioso, deve rivolgersi all’amministratore locale delle utenze del Dipartimento delle Finanze, presente presso l’Avvocatura. Per le sole problematiche relative all’utenza (censimento, profilazione, reset password), l’utente deve rivolgersi al proprio amministratore locale. Per problematiche diverse, l’utente deve contattare il call-center al numero 800.051.052.


    L’utente appartenente agli Enti Locali (Comuni, Province, Regioni) e i dipendenti delle Società Municipalizzate e dei Concessionari ex art. 53 degli Enti territoriali che hanno necessità di accedere all’applicazione del Telecontenzioso, devono rivolgersi all’amministratore locale delle utenze del Dipartimento delle Finanze, presente nell’Ente locale.
    Nel caso di un utente degli Enti Locali, l’amministratore locale deve attribuirgli il profilo “Telecontenzioso-Enti Locali Multiutenza”.
    Nel caso di un utente delle Società Municipalizzate, l’amministratore locale deve attribuirgli il profilo “Telecontenzioso-Municipalizzate”.
    Nel caso di un utente dei Concessionari ex art. 53 degli Enti territoriali, l’amministratore locale deve attribuirgli il profilo “Telecontenzioso-Concessionari ex Art.53” mentre qualora l’amministratore locale abbia abilitato il profilo “Telecontenzioso-Concessionari ex Art.53- Consultazione Pubblica”, l’utente non può consultare il fascicolo telematico né la “Vertenza” né la “Visibilità temporanea”.
    Si ricorda che la stessa persona non può essere abilitata contemporaneamente come utente appartenente agli Enti Locali e Società Municipalizzate e Concessionari ex art. 53 indipendentemente dal fatto che operi nello stesso comune o in comune diversi.
    Per le sole problematiche relative all’utenza (censimento, profilazione, reset password) l’utente deve rivolgersi al proprio amministratore locale.
    Per problematiche diverse, l’utente deve contattare il call-center al numero 800.051.052.


    Il Soggetto privato e il Soggetto pubblico (ASL, Comunità montane, Giudici di pace, INAIL, INPS, Ministeri, Organi della giustizia civile (Tribunali), Prefetture, Procure, Unione dei Comuni, Altro Ente) che necessita di essere abilitato all’utilizzo dell’applicazione del Telecontenzioso, deve procedere a registrarsi autonomamente al Processo Tributario Telematico. In caso di necessità l’utente deve contattare il call-center al numero 800.051.052.


    L’utente dei servizi Entratel e Fisconline, abilitato all’utilizzo dell’applicazione del Telecontenzioso, non visualizza il fascicolo Telematico anche se è presente nel ricorso/appello/controdeduzioni a cui si riferisce.
    Per le sole problematiche relative all’utenza (censimento, profilazione, reset password), l’utente Fisconline deve rivolgersi al call-center al numero 800.90.96.96 mentre l’utente Entratel deve rivolgersi al call-center al numero 800.863.113.
    Per problematiche diverse, l’utente deve contattare il call-center al numero 800.051.052.


    L'utente appartenente al TAR-Consiglio di Stato che ha necessità di accedere all’applicazione del Telecontenzioso, deve richiedere al proprio responsabile di inoltrare la relativa richiesta, tramite l’indirizzo e-mail df.utenzeesterne@mef.gov.it, agli uffici della DSIF-Dipartimento Finanze.
    Per effettuare il cambio password, il suddetto utente deve utilizzare l’apposito link https://passpint.finanze.it/passport/.
    Per le sole problematiche relative all’utenza (censimento, profilazione, reset password), l’utente dovrà inoltrare all’e-mail df.utenzeesterne@mef.gov.it ogni segnalazione o richiesta in merito.
    Per problematiche diverse, l’utente deve contattare il call-center al numero 800.051.052.


  • Ricerca

    La ricerca permette, sia di visualizzare, in formato anonimo, tramite la Consultazione pubblica della controversia i dati relativi ai ricorsi/appelli in cui non si è presenti come parte in causa, sia di visualizzare tramite Vertenze e visibilità temporanea (presente nella sezione “Consultazione della controversia e fascicolo”) i dati dei procedimenti nei quali l'utente è coinvolto.

  • Ricerca - Consultazione pubblica della controversia

    Per effettuare la consultazione pubblica, l’utente seleziona il link Consultazione pubblica della controversia

    Dati necessari per effettuare la ricerca:

    • Provincia *;
    • Commissione tributaria * di riferimento;
    • RGR/RGA *
      formato da tre campi: il primo da sinistra è il numero di RGR/RGA, il secondo è l’anno (di 4 cifre), il terzo è il “sotto numero” (da indicare solo per pratiche di alcune commissioni antecedenti il 1991) ;

    La consultazione pubblica non consente l’accesso al fascicolo.

    Poiché i dati sono in forma anonima, si possono interrogare anche i ricorsi/appelli in cui non si è presenti come parte in causa, come difensore o come rappresentante

    E’ possibile, dalla schermata visualizzata, la consultazione:

    • dell’elenco anonimo degli allegati selezionando la voce Numero allegati;

    • delle udienze selezionando la voce Dati udienze/Pronunce presidenziali.

  • Ricerca - Vertenze e visibilità temporanea

    Per effettuare la consultazione della vertenza e del fascicolo, l’utente seleziona il link Consultazione della controversia e fascicolo.

    Si apre una pagina relativa alla privacy che richiede una conferma per procedere

    La conferma sblocca il link Consultazione della controversia e fascicolo e viene visualizzata la pagina:

    L’utente deve selezionare nuovamente il link Consultazione della controversia e fascicolo: viene così reso disponibile il nuovo link Vertenze e visibilità temporanea.

    L’utente, infine, deve selezionare il link Vertenze e visibilità temporanea.

    Per poter effettuare le ricerche disponibili accedendo a questo link l’utente deve essere presente nel ricorso/appello come:

    • Utente di un Ente pubblico che non necessita registrazione: l’ufficio a cui l’utente è collegato deve essere presente nel ricorso/appello come parte in causa o come ente che ha emesso l’atto impugnato;
    • Utente contribuente: il suo codice fiscale (collegato all’utenza con cui è acceduto) deve essere presente tra i dati delle parti in causa;
    • Utente difensore e utente di un Soggetto pubblico (ASL, Comunità montane, Giudici di pace, INAIL, INPS, Ministeri, Organi della giustizia civile (Tribunali), Prefetture, Procure, Unione dei Comuni, Altro Ente): il suo codice fiscale (collegato all’utenza con cui è acceduto) deve essere presente tra i dati di uno dei difensori delle parti in causa e non deve essere stata acquisita dalla commissione la fine della sua nomina a difensore;
    • Utente contribuente/altro soggetto: il suo codice fiscale (collegato all’utenza con cui è acceduto) deve essere presente tra i dati di uno dei rappresentanti delle parti in causa (es.curatore fallimentare, procuratore, ecc.) e non deve essere stata acquisita dalla commissione la fine della sua nomina a rappresentante.

    L’utente deve selezionare la commissione per la quale vuole effettuare l’interrogazione.

    L’utente di un Ente Pubblico che non necessita di registrazione abilitato ad accedere alla consultazione di più uffici deve scegliere l’ufficio di interesse, dare conferma e quindi selezionare la Commissione Tributaria.
    L’utente può quindi procedere nella ricerca dei dati di suo interesse.

    Tutti gli utenti possono utilizzare come criterio di ricerca: il numero di rgr/rga, il cognome e il nome del ricorrente, la ricevuta cartacea, la sentenza impugnata (qualora selezionata la Commissione Regionale), l’elenco dei giudici tributari per la Commissione selezionata.

    L’utente di tipo difensore e utente di un Soggetto pubblico registratosi, può effettuare la ricerca di tutte le controversie di sua competenza utilizzando la ricerca per difensore.
    L’utente di tipo contribuente, può effettuare la ricerca di tutte le controversie di sua competenza utilizzando la ricerca con il pulsante dedicato al ricorrente, per atto impugnato (solo per la Commissione Provinciale), per pronunciamento, per codice fiscale.
    L’utente di tipo contribuente/altro soggetto, può effettuare la ricerca di tutte le controversie di sua competenza utilizzando la ricerca per utente.
    L’utente di un Ente Pubblico che non necessita di registrazione, può effettuare la ricerca di tutte le controversie di sua competenza utilizzando la ricerca per atto impugnato (solo per la Commissione Provinciale), per pronunciamento, per codice fiscale inoltre ha a disposizione le ricerche per data presentazione, data udienza, data deposito.

    Tutti gli utenti, una volta selezionato il ricorso/appello di interesse, possono interrogare, tramite i relativi link, i dati di dettaglio, gli allegati, le udienze e, se aventi titolo, il fascicolo

    Per visualizzare il fascicolo l’utenza deve essere abilitata al PTT (Processo Tributario Telematico), la parte deve essersi costituita in giudizio telematicamente, ovvero deve avere presentato telematicamente uno di questi atti: ricorso, appello, controdeduzione atto d’intervento volontario oppure deve essere stata accetta dalla commissione la richiesta di accesso temporaneo al fascicolo presentata telematicamente.

  • Visualizzazione

    Per visualizzare il fascicolo l’utenza deve essere abilitata al PTT (Processo Tributario Telematico), la parte deve essersi costituita in giudizio telematicamente, ovvero deve avere presentato telematicamente uno di questi atti: ricorso, appello, controdeduzione atto d’intervento volontario oppure deve essere stata accetta dalla commissione la richiesta di accesso temporaneo al fascicolo presentata telematicamente.

    L’utente, avente titolo alla consultazione del fascicolo, una volta selezionato il ricorso/appello d’interesse, per poter consultare i dati deve selezionare il link SI presente nella colonna Fascicolo Informatico

    Viene, così, visualizzato il “Dettaglio Fascicolo” contenente le varie cartelle

    Selezionata la cartella d’interesse, viene visualizzato l’elenco dei documenti disponibili per la consultazione

    Per poter visualizzare il file di interesse occorre selezionare la voce “P7M” oppure “PDF” presente nella colonna Azioni.

  • Reperimento del codice di assistenza

    Il codice personale di assistenza viene assegnato a tutte le tipologie di utenti del Processo Tributario Telematico (e ai Giudici tributari) censiti o registrati ed agli utenti abilitati al solo Telecontenzioso che non si sono registrati tramite Fisconline o Entratel.

    Il codice personale di assistenza consente di ricevere dall’assistenza informazioni dettagliate relative alla propria utenza, allo stato delle NIR e dei Ricorsi/Appelli.

    Il codice personale di assistenza consente agli operatori del numero verde di riconoscere l’utente ed è funzionale alla riservatezza dei dati.

    E’ disponibile nella home page dell’area riservata di ogni singolo utente: questi, infatti, accedendovi, visualizzerà il codice personale di assistenza composto da sette numeri.

    Dal 15 luglio 2019 all’utente che contatta il numero verde 800.051.052 del call center del Processo Tributario Telematico sarà richiesto il codice personale di assistenza e la sua mancata indicazione non consentirà di indirizzare la chiamata a personale specializzato e dedicato: pertanto le informazioni fornite saranno limitate a quesiti di carattere generale.

  • Suggerimenti

Piè di pagina